Conoscenza

Scuola, Università e ricerca, cultura

MELONI (PRC), Precari scuola: la sentenza della Corte europea ci dà ragione, la precarietà è illegittima.

Scuola

È con enorme soddisfazione che accogliamo la sentenza con la quale la Corte di Giustizia Europea ha sancito il diritto dei precari e delle precarie della scuola italiana, docenti e ATA, alla stabilizzazione e al riconoscimento degli scatti di anzianità.

10 ottobre: Il PRC in piazza con gli studenti

Foto

Sulla scuola da Monti solo sciocchezze, luoghi comuni e falsità

Scuola

Le parole pronunciate da Monti nel suo intervento alla trasmissione televisiva "Che tempo che fa" sono un insulto all'intelligenza delle persone, un cumulo di sciocchezze e di falsità. Come tutti sanno e come il solo Monti fa finta di non sapere, il governo ha tentato di innalzare non di 2, ma di ben 6 ore, ovviamente a parità di stipendio, l'orario di lezione settimanale dei docenti per poter tagliare altre decine di migliaia di posti e licenziare altrettanti precari.

CONOSCENZA PRC: Legge di stabilità: per dare i soldi alle scuole private le soluzioni si trovano sempre.

PRC.jpg

Quando si tratta di finanziare le scuole private non c'è rigore che tenga! Mentre si continuano a tagliare le risorse destinate alla scuola pubblica, quella di tutte e di tutti, i deputati del PD si preoccupano soltanto di rendere effettvo il finanziamento di 223 milioni di euro alle scuole private con un emendamento alla legge di stabiltià, approvato dalla commissione bilancio della Camera, che esclude questi fondi dal patto di stabilità degli enti locali.

Cultura e sul sistema delle comunicazioni

CULTURA

1. La cultura è un bene comune, patrimonio di tutti, non privatizzabile. La cultura è un diritto fondamentale, inalienabile. A tutti va garantito il diritto di accesso alla produzione e alla fruizione della cultura, della produzione artistica e dei beni culturali.

2. Lo Stato deve investire in cultura almeno l’1 % del Pil. Il Fondo unico per lo spettacolo deve essere indicizzato e portato almeno a…. Agevolazioni fiscali per chi investe in cultura. Istituzione di una tassa di scopo per tutti i soggetti che usano le opere culturali. Riduzione dell’iva al 4 percento per tutti i prodotti e le attività culturali.

Ora di religione: l'insostenibile leggerezza di Profumo

PRC.jpg

Ora che il fuoco delle polemiche sembra essersi spento, c'è modo di provare a ragionare sulle dichiarazioni di Profumo sull'insegnamento della religione cattolica nelle scuole italiane. Comincio con una citazione: “In Italia tira più un pelo di vescovo che milioni di studenti...”. Questa frase, postata da un anonimo su un blog, mi sembra che commenti efficacemente le reazioni a quelle dichiarazioni di una parte del mondo cattolico, corroborate da quelle dei tanti politici sempre pronti a genuflettersi davanti agli interessi delle gerarchie ecclesiastiche.

Per profumo i docenti sono inutili, basta un pc

PRC.jpg

Profumo e Monti non smettono di accanirsi contro la scuola pubblica. L'ultima trovata, stando alle anticipazioni di stampa, sarebbe quella di sostituire gli insegnanti con un pc nelle scuole primarie delle piccole isole e delle località montane isolate. Peggio che negli anni '50!

Syndicate content