Governo riapra anche spazi di democrazia

  • Inviato il: 19/05/2021
  • Da: redazione

Nel corso della pandemia sono state disposte norme restrittive che hanno, tra le altre cose, limitato la libertà di manifestare.
Si è trattato di scelte comprensibili in un periodo in cui bisognava limitare la diffusione del contagio attraverso il distanziamento sociale.
Ora il governo e il parlamento però hanno deciso una riapertura progressiva delle attività.
Non si capirebbe perché debbano rimanere in vigore divieti come quelli relativi ai cortei che non hanno più ragion d’essere.
Se si può andare al centro commerciale va garantito anche il diritto di manifestare, un diritto peraltro giustamente esercitato nell’ultima settimana in molte città d’Italia in solidarietà col popolo palestinese.
Chiediamo al governo di cancellare questi divieti che limitano l’esercizio dei diritti propri di una democrazia.
Noi manifesteremo venerdì 21 maggio a Roma durante il G20 e faremo un corteo nazionale sabato 22 perché è un nostro diritto.
Partito Comunista Italiano – Partito Comunista dei Lavoratori – Partito della Rifondazione Comunista – Partito Marxista Leninista Italiano – Potere al Popolo
Sinistra Anticapitalista – Unione Sindacale di Base e altre decine di organizzazioni sociali e politiche