INGIUSTIFICATE CARICHE A ROMA CONTRO LAVORATORI SICOBAS MENTRE FASCISTI FANNO QUELLO CHE GLI PARE

  • Inviato il: 24/05/2021
  • Da: redazione

Rifondazione Comunista denuncia la gravità delle cariche contro la manifestazione dei lavoratori FedEx tenutasi venerdì scorso a Roma dal SI Cobas presso Montecitorio.
280 lavoratori già colpiti dalla chiusura dell’hub di Piacenza e dal pericolo di centinaia di licenziamenti non meritano pure le manganellate. Le ragioni per arrabbiarsi col governo Draghi e il ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti sono più che legittime. Da due mesi chiedono l’intervento del ministro e l’apertura di un tavolo istituzionale senza ricevere risposta.
Secondo quanto riferisce il SI.COBAS il ministro leghista avrebbe incontrato solo i vertici della multinazionale statunitense garantendo la non interferenza del governo.
Quando i lavoratori esasperati hanno cercato di spostarsi in corteo sono stati bloccati e manganellati.
Non possiamo tacere il fatto che mentre dei lavoratori subivano la repressione, i neofascisti hanno tenuto a Roma una manifestazione vietata dal Questore senza che nessuno sia intervenuto.
Maurizio Acerbo, segretario nazionale e Antonello Patta, responsabile lavoro del Partito della Rifondazione Comunista – Sinistra Europea