Per una politica mondiale pubblica sulla salute

  • Inviato il: 14/05/2021
  • Da: redazione

Care compagne e cari compagni,
vogliamo segnalarvi una importantissima iniziativa di carattere internazionale che si terrà on line il 18 maggio dalle ore 16.00 alle ore 20.00.
Come potrete leggere, sono previsti interventi di personalità e movimenti sia dall’Europa che da altri continenti, per presentare il Memorandum dei Cittadini  sulle ragioni impellenti di  UNA POLITICA MONDIALE PUBBLICA DELLA SALUTE “No profit on people and Planet”, ciò è reso ancor più necessario dopo il fallimento di un anno e mezzo di politiche nazionali in cui i governi si sono piegati alle ragioni dell’impresa privata e delle multinazionali del farmaco.
In concomitanza con la conferenza in Belgio ci sarà una importante manifestazione organizzata da  Agorà degli Abitanti della Terra a cui hanno aderito molte associazioni. In Italia si terranno  manifestazioni e presidi in presenza a Roma e Matera il 21  e una manifestazione nazionale sabato 22 a Roma (di cui vi abbiamo dato conto con una nota nella giornata di ieri).
Come potrete leggere dal programma saranno presenti sia rappresentanti della sinistra europea che personalità da altri continenti, come Manon Aubry-F Capogruppo di Left al Parlamanto eu., Marc Botenga- B parl. Eu. Nina Sankari-PL Fem., del Presidente del Partito dellla Sinistra Europea Heinz Bierbaum – e di personalità provenienti dal Brasile ( Armando De Negri e Moema Viezzer), dal Cile (Luis Infanti de la Mora, vescovo della diocesi di Aysén, Patagonia settentrionale) dall’ Argentina (Anibal Faccendini), dalla Francia(Alassane Ba, Jean-Piere Wauquier), dal Belgio (Catherine Schlitz , Pierre Galand) dal Libano (Lilia Ghanem), dal Senegal (Awa Marie Col-Seck, Ministra di Stato), dal Ruanda (Diane Gashumba, ex-Ministra della salute),dall’India (Vijay Prashad, storico e scrittore), dall’Italia (Riccardo Petrella) . I lavori saranno coordinati e presieduti da Roberto Morea e Roberto Musacchio.
Insomma ci pare un’occasione importante di confronto oltre ogni confine, per combattere gli interessi alla mercificazione della salute, dell’ambiente, della ricerca.
Tutti hanno diritto alla cura, per questo abbiamo aderito alla campagna contro i brevetti sui vaccini convinti come siamo che o si difendono i brevetti o si difende la vita!
Per poter seguire la conferenza, che prevede la traduzione, è necessario registrarsi a questo indirizzo:
https://us02web.zoom.us/j88962614101?
In allegato trovate la locandina che vi invitiamo a diffondere e condividere.
Grazie per l’attenzione, al lavoro e alla lotta!
 
rosa rinaldi
segr. Nazionale, resp. Sanità e organizzazione
 
 

COMUNICATO
MOVE UP ! No profit on People and Planet
Video-conferenza internazionale 
18 maggio 2O21 dalle ore 16 alle 20
Incontro con personalità politiche e sociali di Europa, Nord e Sud America, Asia e Africa, per presentare il
 
Memorandum dei cittadini 
PER UNA POLITICA MONDIALE PUBBLICA DELLA SALUTE
 
In occasione del Global  Health Summit  del G20 a Roma (21 maggio 2021), un gruppo di organizzazioni italiane, europee ed internazionali, ha preso l’iniziativa di  redigere e diffondere un Memorandum dei Cittadini sulle ragioni impellenti di una politica mondiale pubblica della salute,  di fronte al fallimento, ed alle conseguenze devastanti  sulla vita di miliardi di persone , delle politiche “nazionali “di lotta conr il Covid-19 messe in opera da più di un anno e mezzo in sudditanza/collaborazione con le principali imprese private farmaceutiche mondiali
 
La conferenza è strutturata in due parti. Dalle ore 16 alle 17 l’accento sarà messo sulle questioni italo-europeee. Interverrano Vittorio Agnoletto, Paolo Cacciari, Nicoletta Pirotta, Loredana Marino,  Paolo Ferrero, Domenico Rizzuti). Dalle 17 alle ore 20  l’attenzione sarà data agli aspetti internazionali.  Da qui la presenza di  Manon Aubry-F Capogruppo di Left al Parlamanto eu., Marc Botenga- B parl. Eu. Nina Sankari-PL Fem., del Presidente del Partito dellla Sinistra Europea Heinz Bierbaum – e di personalità provenienti dal Brasile ( Armando De Negri e Moema Viezzer), dal Cile (Luis Infanti de la Mora, vescovo della diocesi di Aysén, Patagonia settentrionale) dall’ Argentina (Anibal Faccendini), dalla Francia(Alassane Ba, Jean-Piere Wauquier), dal Belgio (Catherine Schlitz , Pierre Galand) dal Libano (Lilia Ghanem), dal Senegal (Awa Marie Col-Seck, Ministra di Stato), dal Ruanda (Diane Gashumba, ex-Ministra della salute),dall’India (Vijay Prashad, storico e scrittore), dall’Italia (Riccardo Petrella) . Presiedono i  lavori Roberto Morea e Roberto Musacchio.
 
In concomitanza alla conferenza si  terranno  in Belgio due manifestazioni di strada, di alto valore simbolico, per iniziativa dell’Agorà degli Abitanti della Terra, in cooperazione con altre organizzazioni (sindacati compresi). Si tratta di due “cordate”: a Liegi, dal Municipio ad una collinetta dove è localizzata un’attività ospedaliera; a Bruxelles, dal quartiere popolare delle Marolles al Palazzo di giustizia. In Italia si terranno  manifestazioni e presidi in presenza a Roma e Matera il 21  e una manifestazione nazionale sabato 22 a Roma.
Il Memorandum dei cittadini, i risultati della conferenza internazionale e le risoluzioni adottate al termine delle manifestazioni saranno trasmessi per informazione al Primo Ministro italiano ed alla Presidente della Commissione europea (co-sponsors del Global Health Summit del G20)  ed alle corrispondenti  istituzioni parlamentari locali, nazionali ed europee.
Una politica mondiale pubblica della salute non puo’ prescindere da:  riaffermare il primato dei diritti universali alla vita di tutti gli abitanti  della Terra, diritti della natura  inclusi; riconoscere l’Umanità in quanto soggetto politico ed istituzionale, attore chiave della regolazione mondiale; abolire i brevetti  privati  a scopo di lucro sul vivente e sull’intelligenza artificiale; mettere la finanza al servizio della vita di tutti gi abitanti della Terra dichiarando illegale la finanza speculativa e predatrice.
Per informazioni:   join.move.up21@gmail.com