Il trionfalismo con cui viene presentato dal Pd l’accordo sul MES è ridicolo. L’Italia ha un crollo del PIL di 10 punti e cioè ha bisogno solo per quest’anno di almeno 150 miliardi di spesa pubblica aggiuntiva per far fronte all’emergenza.

News dal Regionale

Fase 2: cinque domande al sindaco di Viterbo, Giovanni Arena

  1. Buoni-famiglia. I dati parlano chiaro: il numero delle domande pervenute per ottenere i buoni-spesa è enorme (3.500), segno che a Viterbo il tasso di povertà è ora altissimo e la situazione è drammatica. 3.500 famiglie su una città come la nostra è un dato allarmante. Non solo. A conti fatti, 600 famiglie sono rimaste escluse. E molti esercizi non accettano i buoni. Che farà il Comune? Dirà che il Governo non ha stanziato nulla o cercherà di attivarsi? E con quali criteri?

Acerbo, Rifondazione Comunista: in emergenza covid la Regione Abruzzo assalta il Parco Sirente-Velino

  • Inviato il: 03/12/2020
  • Da: redazione

In piena emergenza covid invece di occuparsi della strage prodotta dalle carenze di assistenza sanitaria in provincia dell’Aquila con una certa vigliaccheria la maggioranza di centrodestra alla guida della Regione Abruzzo va all’assalto del Parco Sirente-Velino. È VERGOGNOSO che oggi in commissione sia all’esame la proposta di riperimetrazione del Parco.
86.000 cittadini hanno già firmato on line la petizione contro il taglio di 8000 ettari del parco in zone di enorme valore paesaggistico e naturalistico.

La scuola di Frattocchie, l’istituto di studi comunisti del PCI

  • Inviato il: 03/12/2020
  • Da: redazione

In occasione dell’anniversario per i cent’anni dalla fondazione del Partito Comunista Italiano (in principio con il nome di Partito Comunista d’Italia), avvenuta a Livorno il 21 gennaio 1921, Sinistra in Europa pubblicherà nei prossimi mesi una serie di approfondimenti volti ad aprire una riflessione di carattere storico-politico sul più grande partito comunista del campo occidentale e sull’eredità che questa straordinaria esperienza collettiva ha lasciato in eredità.
La scuola comunista di partito di Frattocchie, la politica come scienza

Avola: una lotta e una strage del ’68.

  • Inviato il: 02/12/2020
  • Da: redazione

12 anni fa, nel quarantennale della strage di Avola, il nostro compagno Salvatore Bonadonna scrisse un ottimo e importante articolo pubblicato su Liberazione in cui, per la prima volta tornava su quei tragici eventi del 2 dicembre 1968
Ringraziando l’autore lo ripubblichiamo oggi sul nostro sito.
Aggiungiamo anche il video della manifestazione che si tenne il 3 dicembre dal titolo “Avola il giorno dopo”

Acerbo, Rifondazione Comunista: Il governo dice si al Mes e no alla patrimoniale

  • Inviato il: 02/12/2020
  • Da: redazione

Il governo dice no alla patrimoniale e si al MES. Una scelta sbagliata e non certo di sinistra.
La patrimoniale aumenta le risorse disponibili ed è una scelta di giustizia sociale.
Il MES crea debito e produce dipendenza che paghiamo tutti.
Noi diciamo no al MES e si alla patrimoniale.
Zingaretti e Di Maio, come Salvini e Meloni, si schierano a difesa del 5% più ricco del paese.
Maurizio Acerbo, segretario nazionale Rifondazione Comunista – Sinistra Europea
 

Covid: stasera diretta con Crisanti e Agnoletto supagina facebook di Rifondazione Comunista

  • Inviato il: 01/12/2020
  • Da: redazione

Stasera, martedì 1 dicembre alle ore 21, sarà nostro ospite in una diretta facebook il prof. Andrea Crisanti per la presentazione del libro “Senza Respiro” del prof. Vittorio Agnoletto. Il libro è il racconto/inchiesta sulla prima fase della pandemia, in larga parte centrato sui disastri avvenuti in Lombardia, ma non solo, a causa di precise scelte politiche in campo sanitario, fatte prima e durante il diffondersi del Covid 19. La prima tiratura del libro è già stata esaurita.

RIFONDAZIONE: BASTA ATTACCHI E BUGIE SUL CONTRATTO DELLA SCUOLA! RILANCIO DI TUTTO ILPUBBLICO!

  • Inviato il: 01/12/2020
  • Da: redazione

“160 euro netti di aumenti agli insegnanti nel nuovo contratto”, titolava ieri il sole 24 ore, in modo simultaneo (un po’ sospetto) con molte altre testate.
La diffusione di notizie su questa cuccagna nelle buste paga degli insegnanti si aggiunge agli attacchi al prossimo sciopero dei dipendenti pubblici, rei di pretendere aumenti salariali nel mezzo di una crisi in cui tutti soffrono: “i soliti privilegiati” è il messaggio che si vuole inviare al paese, per isolare i pubblici dipendenti di fronte alle altre categorie e non disturbare Confindustria, che teme l’effetto contagio.

Il trionfalismo con cui viene presentato dal Pd l’accordo sul MES è ridicolo. L’Italia ha un crollo del PIL di 10 punti e cioè ha bisogno solo per quest’anno di almeno 150 miliardi di spesa pubblica aggiuntiva per far fronte all’emergenza.

News dal Regionale

Fase 2: cinque domande al sindaco di Viterbo, Giovanni Arena

  1. Buoni-famiglia. I dati parlano chiaro: il numero delle domande pervenute per ottenere i buoni-spesa è enorme (3.500), segno che a Viterbo il tasso di povertà è ora altissimo e la situazione è drammatica. 3.500 famiglie su una città come la nostra è un dato allarmante. Non solo. A conti fatti, 600 famiglie sono rimaste escluse. E molti esercizi non accettano i buoni. Che farà il Comune? Dirà che il Governo non ha stanziato nulla o cercherà di attivarsi? E con quali criteri?