Con Nicoletta Dosio e i compagni No Tav condannati

  • Inviato il: 13/11/2019
  • Da: redazione

La direzione nazionale del Partito della Rifondazione Comunista esprime solidarietà e sostegno a tutti i NoTav ingiustamente condannati e a rischio carcere per aver partecipato nel marzo del 2012 a una manifestazione dimostrativa di contrarietà alla linea di Alta velocità Torino-Lione e di protesta, del tutto pacifica, per i pestaggi e la repressione perseguiti in quei giorni da parte dalle forze di polizia.
Tra i condannati Nicoletta Dosio, una delle figure di rilievo del Movimento NoTav, che ha deciso di non avvalersi delle misure alternative al carcere al fine di evidenziare le storture e l’iniquità di un sistema giudiziario che infligge pene abnormi per quanti hanno esercitato un diritto – il diritto a manifestare per la giustizia sociale e ambientale – garantito dalla Costituzione.  
La direzione nazionale Prc-Se impegna le proprie strutture territoriali a partecipare a tutte le iniziative di mobilitazione perché sia restituita piena libertà a tutti i condannati, in particolare contro misure inaudite di carcerazione che dovessero eventualmente colpire la compagna Nicoletta.  
Roma, 11 novembre 2019
Ordine del giorno approvato all’unanimità dalla Direzione nazionale di Rifondazione Comunista

Categoria: