News

Arcelor Mittal vuole solo chiudere. Intervento Pubblico

  • Inviato il: 07/11/2019
  • Da: redazione

Nell’incontro col governo si svela il gioco di Arcelor Mittal che prosegue nel suo ricatto alzando la posta con richieste durissime tra cui quella di 5 mila esuberi.
Prima il problema era lo scudo penale, poi è diventato quello del calo della domanda, poi quello dei tempi troppo stretti per la messa in sicurezza dell’altoforno 2, quindi viene messo sul tavolo come se niente fosse che la stessa difficoltà si potrebbe porre sugli altri altoforni.
Tutte questioni che, a parte quello dello scudo penale sulla cui costituzionalità ci sarebbe da dire,  erano già note da tempo

Categoria: 

Inchiesta di Report su secessione dei ricchi. Finalmente la realtà comincia a venir fuori

  • Inviato il: 05/11/2019
  • Da: redazione

Non possiamo che ringraziare la redazione di Report e Manuele Bonaccorsi per aver raccontato nella puntata di lunedì 4 novembre quanto controcorrente cerchiamo di spiegare da lungo tempo. Possiamo rivendicare con orgoglio di essere stati gli unici a opporci contro la modifica del Titolo V della Costituzione voluta dal centrosinistra nel 2001 ma che assecondava proposte del centrodestra e della Lega.

Categoria: 

Ilva – Basta ricatti: nazionalizzare per garantire lavoro, salute, ambiente

  • Inviato il: 04/11/2019
  • Da: redazione

L’annuncio di Arcelor Mittal di rescindere il contratto di acquisizione dell’Ilva suona come un ricatto inaccettabile.
Rischiamo di trovarci di fronte all’ennesimo atto di una lunga saga che a suon di ristrutturazioni, delocalizzazioni, acquisizioni ai fini di speculazioni finanziarie ha continuato a impoverire il tessuto produttivo industriale del nostro paese, con la perdita di intere filiere produttive e  di settori strategici con gravi ricadute occupazionali.

Categoria: 

4 novembre: nella giornata dell’unità nazionale ricordiamo che Salvini vuole spaccare l’Italia con la secessione dei ricchi

  • Inviato il: 04/11/2019
  • Da: redazione

Oggi si celebra la Giornata dell’Unità Nazionale e delle Forze Armate.
La destra di Salvini e Meloni celebra il tricolore e l’orgoglio italiano ma si tratta di una gigantesca presa in giro.
E’ doveroso ricordare che Salvini vuole spaccare l’Italia. 
Infatti la coalizione di destra propone un’autonomia differenziata – richiesta da Veneto e Lombardia – che rappresenta di fatto la secessione del nord.
Meloni e Berlusconi sono completamente allineati con il partito di Salvini, Zaia e Fontana che continua a avere nello statuto l’indipendenza della Padania.

Categoria: 

La sentenza del Tribunal Supremo spagnolo contro il movimento indipendentista catalano

  • Inviato il: 03/11/2019
  • Da: redazione

di Ramon Mantovani

Come era prevedibile, dopo la sentenza di condanna a pene durissime dei membri del governo catalano e dei massimi dirigenti delle due grandi organizzazioni sociali di massa indipendentiste, il conflitto fra Catalunya e Spagna si è ulteriormente aggravato.

Categoria: 

Di Vittorio era per salario minimo, approvare legge subito

  • Inviato il: 03/11/2019
  • Da: redazione

di Antonello Patta*
Nell’anniversario della morte di Di Vittorio ringraziamo Marta Fana per aver ricordato la proposta di legge presentata il 14 maggio 1954 da Giuseppe di Vittorio, Teresa Noce, Vittorio Foa e tanti altri parlamentari comunisti e socialisti per la “fissazione di un minimo garantito per tutti i lavoratori”.

Categoria: 

Rifondazione a Ostia per rendere omaggio al poeta e al comunista Pasolini

  • Inviato il: 02/11/2019
  • Da: redazione

Una delegazione del Partito della Rifondazione Comunista con il segretario nazionale Maurizio Acerbo, il segretario della federazione romana Vito Meloni e il segretario del circolo di Acilia-Ostia ha deposto oggi un mazzo di fiori presso il monumento dedicato alla memoria di Pierpaolo Pasolini nel luogo dove fu barbaramente trucidato nella notte tra il 1 e il 2 novembre 1975.

Categoria: 

Pagine