News

Dichiarazione finale – Forum europeo di Bruxelles

  • Inviato il: 12/11/2019
  • Da: redazione

L’Europa sta vivendo un periodo sempre più allarmante di crisi politica ed economica.
Le sfide stanno diventando sempre più numerose: politiche di austerità, disuguaglianze crescenti, crisi energetica, cambiamenti climatici, gestione della Brexit, crisi migratoria, minacce alla pace, rinnovata enfasi sugli armamenti e razzismo crescente e minaccioso.
In questo contesto, il terzo Forum europeo delle forze di sinistra, verdi e progressiste, che si è tenuto l’8, 9 e 10 novembre, seguito dei forum svoltisi a Marsiglia nel 2017 e Bilbao nel 2018, è una buona notizia.

Categoria: 

Torino – Conferenza stampa NoTav sugli ultimi arresti. Per Locatelli (Prc-Se) un atto di ingiustizia.Sia ridata piena libertà a Nicoletta e a tutti i manifestanti NoTav

  • Inviato il: 11/11/2019
  • Da: redazione

Solidarietà e vicinanza con i NoTav ingiustamente condannati e a rischio carcere da parte di Rifondazione Comunista. Questa mattina una delegazione del Prc-Se ha partecipato alla conferenza stampa che il Movimento NoTav ha tenuto davanti al Tribunale di Torino per protestare contro le assurde condanne (da uno a due anni di reclusione) comminate in via definitiva, qualche settimana fa, a dodici attivisti NoTav per aver partecipato nel 2012 a una manifestazione dimostrativa, pacifica, all’imbocco di un casello autostradale della Valsusa.

Categoria: 

Prc-SE: contro il golpe in Bolivia!

  • Inviato il: 11/11/2019
  • Da: redazione

Sono mesi, se non anni, che l’oligarchia bianca, appoggiata dagli Stati Uniti, prepara un golpe civico-militare contro Evo Morales. Oggi ci sono riusciti costringendo il legittimo Presidente Evo Morales a rinunciare, nonostante avesse vinto legittimamente le ultime elezioni. Evo ha rinunciato per evitare ulteriori spargimenti di sangue, pacificare il Paese, bloccare le violenze fasciste, dopo aver chiamato al dialogo e dichiarato l’intenzione di indire nuove elezioni.

Categoria: 

Prc-SE: contro il tentativo di golpe in Bolivia !

  • Inviato il: 10/11/2019
  • Da: redazione

Il Partito della Rifondazione Comunista–Sinistra Europea (PRC-SE) condanna categoricamente la violenza dei settori reazionari della Bolivia che cercano di destabilizzare il governo del Presidente Evo Morales Ayma, dopo il risultato elettorale a lui favorevole. Questo tentativo viene fatto in un momento delicato, mentre viene effettuata la verifica del processo elettorale da parte dell’Organizzazione degli Stati americani (OAS), con l’accompagnamento di altri Paesi. Si tratta, senza dubbio, di un tentativo di colpo di Stato, appoggiato dai falchi del governo Donald Trump.
 

Categoria: 

La fine del neoliberismo e la rinascita della storia

  • Inviato il: 09/11/2019
  • Da: redazione

di JOSEPH E. STIGLITZ*
In Italia l’ideologia neoliberista è ancora il “pensiero unico” dominante nelle università, sulla stampa, nei dibattiti in tv e soprattutto in parlamento. E’ talmente egemone che non viene quasi mai neanche esplicitamente nominata dai suoi sostenitori. Fortunatamente a livello internazionale le cose vanno diversamente e il dibattito sul capitalismo non è tabù. Vi proponiamo questo articolo del Premio Nobel e ex-economista capo della Banca Mondiale Stiglitz che non è certo un comunista. 

Categoria: 

Traduzione del manifesto dell’assemblea femminista del Forum Europeo di Bruxelles 2019

  • Inviato il: 09/11/2019
  • Da: redazione

Un grido femminista viaggia attraverso l’Europa.
La lotta viola si diffonde e si muove tra i paesi del Vecchio Continente, testimoniando la forza di un’articolazione femminista che non vuole veder retrocedere i diritti conquistati dalle donne. L’esperienza collettiva delle donne sta costruendo un nuovo orizzonte comune, a partire da una nuova universalità anticapitalista, antimperialista, antirazzista e antipatriarcale, che pone la vita al centro della nostra visione, in modo diversificato.

Categoria: 

LULA E’ LIBERO: LA LOTTA CONTINUA!

  • Inviato il: 09/11/2019
  • Da: redazione

Dopo 580 giorni di ingiusta detenzione, il compagno presidente LULA è finalmente libero.  E’ caduta la montatura giudiziaria che lo accusava ingiustamente per impedirgli di presentarsi alle elezioni. E’ una vittoria della democrazia, contro l’autoritarismo e l’estrema destra che ha conquistato il potere in Brasile attraverso un golpe mediatico-giudiziario. Un golpe  per dare il via libera al saccheggio delle risorse naturali, abbattere le conquiste popolari e i diritti dei lavoratori.

Categoria: 

Pagine