News

Ciao Compagno Gennaro. Per sempre partigiano

  • Inviato il: 25/12/2019
  • Da: redazione


Esprimiamo cordoglio e commozione alla famiglia Di Paola per la perdita del caro Gennaro,  partigiano, uno dei simboli e tra le voci più significative delle Quattro Giornate di Napoli. Una vita esemplare quella di Gennaro, sempre nel segno dell’antifascismo,  della solidarietà e della giustizia sociale, dalla parte dei più deboli e nel nome del dialogo. È stato tra i fondatori del nostro partito, cui si è sentito sempre vicino.

Categoria: 

La settimana di Staffetta per l’Unità della Repubblica e le prospettive di una lotta fondamentale secondo Marina Boscaino

  • Inviato il: 24/12/2019
  • Da: redazione

Stefano Galieni
Da poco tempo la compagna Marina Boscaino è divenuta ufficialmente portavoce del “Comitato per il ritiro di qualunque autonomia differenziata”. Le abbiamo posto alcune domande utili a fare un bilancio tanto sulla loro preziosa campagna quanto sulle prospettive di questo pericolosissimo impianto legislativo
 
Ci fai intanto un bilancio delle mobilitazioni che il Comitato nazionale per il ritiro di qualunque autonomia differenziata ha tenuto la scorsa settimana?

Categoria: 

Rifondazione: Soddisfazione per sentenza Milano

  • Inviato il: 23/12/2019
  • Da: redazione

La sentenza con la formula assolutoria più ampia della Corte d’assise di Milano rende giustizia a Marco Cappato e a Dj Fabo.
Il diritto fondamentale alla vita non può venir interpretato in maniera talmente astratta da trasformarsi in dovere alla sofferenza a tempo indeterminato.
Il PRC auspica l’archiviazione dei procedimenti penali a carico di chi aiuta una transizione dignitosa e non dolorosa alla morte.
Marco Cappato merita rispetto e riconoscenza per il coraggio con cui sta portando avanti questa battaglia.

Categoria: 

“Resettare” l’Europa: andare a sinistra ! Superare il capitalismo per costruire l’Europa dei popoli, salvare il pianeta e garantire la pace.

  • Inviato il: 22/12/2019
  • Da: redazione

DOCUMENTO POLITICO DEL PARTITO DELLA SINISTRA EUROPEA (MALAGA 13-15/ 2019)
 
1. Stiamo affrontando nuove emergenze
Gli sconvolgimenti del mondo
Viviamo in tutte le aree un periodo di sconvolgimenti sociali e politici profondamente intrecciati:

Categoria: 

Rifondazione: governo senza Salvini ma agisce come Salvini contro migranti

  • Inviato il: 21/12/2019
  • Da: redazione

Al Viminale è cambiato l’inquilino ma non le politiche. Ha ragione Filippo Miraglia dell’Arci a condannare con durezza la circolare emanata il 20 dicembre scorso dal Servizio centrale SIPROIM (ex SPRAR), in cui – in applicazione dei cosiddetti decreti sicurezza, si dispone che dal 1 gennaio 2020 chi è nei progetti di questo tipo (gestiti dai Comuni) ed è titolare solo di protezione umanitaria, dovrà andarsene. Dove? Nei centri gestiti delle prefetture (CAS) in gran parte chiusi perché i bandi per la loro apertura, con offerte al ribasso, sono andati deserti?

Categoria: 

Prato: senza stipendio da 7 mesi vengono pure multati grazie a decreto sicurezza Salvini-Di Maio

  • Inviato il: 21/12/2019
  • Da: redazione

Rifondazione Comunista è solidale con i lavoratori colpiti da multe da 4.000 euro che hanno manifestato oggi davanti alla Prefettura di Prato.

Il lavoratori rivendicano la cancellazione delle 21 multe 4’000 euro che hanno colpito gli operai della Tintoria Superlativa in sciopero contro il lavoro nero, turni di 12 ore per 7 giorni la settimana, la negazione delle ferie e delle malattie e di tutti i diritti minimi previsti dalle leggi italiane. Lavoratori che non ricevevano stipendio da 7 mesi sono stati pure multati.

Categoria: 

Chiudiamo i porti alla guerra

  • Inviato il: 20/12/2019
  • Da: redazione

Domani presidio davanti alla Prefettura di Genova per esigere l’interdizione del commercio bellico dal porto della città
di Gregorio Piccin 
«Chiudiamo i porti alla guerra!» recita il volantino del Collettivo Autonomo Lavoratori Portuali di Genova che ha convocato per domani, sabato 21 dicembre, un presidio davanti alla Prefettura di Genova per esigere l’interdizione del commercio bellico dal porto della città.

Categoria: 

Pagine